header
Rifacimento tetto Cooperativa Adriatica
Rifacimento tetto Cooperativa Adriatica
Nuovo tetto della Cooperativa
Nuovo tetto della Cooperativa
Rifacimento tetto e impianto fotovoltaico casa civile
Rifacimento tetto e impianto fotovoltaico casa civile
Rifacimento copertura in Eternit
Rifacimento copertura in Eternit
Impianto fotovoltaico da 99Kw a Monselice (PD)
Impianto fotovoltaico da 99Kw a Monselice (PD)
Impianto fotovoltaico da 99Kw a Monselice (PD)
Impianto fotovoltaico da 99Kw a Monselice (PD)
























Impianti in pompa di calore

IMPIANTI IN POMPA DI CALORE:
Le pompe di calore sono macchine in grado di trasferire l'energia gratuita presente nelle sorgenti esterne (aria, acqua, suolo) agli impianti per il riscaldamento e l'acqua calda sanitaria.

Il trasferimento di calore avviene per mezzo di un circuito frigorifero ad alta efficienza con un ridotto assorbimento di energia elettrica.

L'energia prodotta da una moderna pompa di calore può essere utilizzata per riscaldare, raffrescare e per produrre acqua calda: in ognuna di queste applicazioni circa il 75% dell'energia richiesta dalla pompa di calore proviene dall'ambiente esterno e l'apporto di energia elettrica è solo di circa il 25%.

Come funzionano le pompe di calore

Il funzionamento della pompa di calore avviene con un circuito in cui scorre un fluido refrigerante. Il fluido, passando in un primo scambiatore di calore, assorbe energia dalla sorgente esterna e passa successivamente al compressore: questo mantiene il fluido in circolazione e fornisce un apporto aggiuntivo di energia. Nel secondo scambiatore l'energia viene ceduta dal fluido refrigerante al sistema di distribuzione: a questo punto grazie ad un organo di laminazione il ciclo può ricominciare. Il funzionamento sia in riscaldamento che in raffrescamento è possibile invertendo gli scambiatori ed il senso di funzionamento del ciclo frigorifero.

Il risparmio con le pompe di calore

La pompa di calore ha un bassissimo impatto sull'ambiente e sulla bolletta energetica. Il risparmio per la produzione di acqua calda sanitaria rispetto agli scaldabagni elettrici può arrivare fino al 70%.
L'abbinamento della pompa di calore ad un impianto di riscaldamento e raffrescamento radiante garantisce un risparmio energetico che può andare dal 40% al 70% rispetto ai sistemi tradizionali.

Produrre acqua calda sanitaria con la pompa di calore

Molte delle pompe di SOLAR GEO TECH consentono di produrre acqua calda sanitaria con collegamento ad un accumulo esterno. Specifico per acqua calda sanitaria è la LIBERTY 300, la pompa di calore con bollitore integrato, preassemblata e pronta all'uso.

LIBERTY 300 combina una pompa di calore aria-acqua termodinamica ad alta efficienza ed un serbatoio per accumulare l'acqua calda sanitaria in un unico dispositivo (con capacità da 300 litri), permettendo così di ridurre al minimo gli ingombri. Sfruttando la tecnologia della pompa di calore, LIBERTY 300 consente di ridurre i consumi fino al 70% rispetto agli scaldabagni elettrici.

La versione LIBERTY 300S è costruita per essere abbinata con pannelli solari termici. Inoltre, il collegamento di LIBERTY 300S con pannelli fotovoltaici consente di produrre acqua calda a costo zero.

Scheda Tecnica LIBERTY300

In tutti gli edifici dotati di impianto termico radiante o a termosifoni, è possibile sostituire la tradizionale caldaia a combustibile con una Pompa di Calore elettrica di nuova generazione ad alta efficienza garantendo di riscaldare in modo adeguato la casa durante le giornate più fredde e limitando i costi energetici dell'edificio! Se poi la Pompa di Calore sostituisce generatori di calore a gasolio o gpl il risparmio in bolletta è ben superiore al 50%.
Chi sostituisce il vecchio generatore con una Pompa di Calore può usufruire degli incentivi fiscali. 

Il sistema per il raffrescamento e il riscaldamento iSeries prodotto da Argoclima, oggi si apre anche alla produzione di acqua calda ad uso sanitario grazie all’introduzione di una nuova unità interna: eMix. Questa particolare unità è dedicata esclusivamente alla produzione in accumulo di acqua calda sanitaria con temperatura fino a 80° C senza l’utilizzo di resistenze elettriche e senza la necessità di cicli frigoriferi aggiuntivi in cascata con R134a. Il gas utilizzato (R410A) è lo stesso che circola nel circuito refrigerante che collega le unità interne ad espansione diretta tradizionali.

Per approfonfimenti scarica il file Pompe di calore EMIX


Allegati:
aquaset.pdf liberty 300s.pdf pompa di calore emix.pdf pompa di calore emix.pdf